- Reportage 2010 Viaggio in Africa (immagini e filmati)
- Reportage 2009 Viaggio in Africa e Inaugurazione Nuovo Pozzo
- Reportage 2008 dell'Inaugurazione del pozzo a Wora-Atle (Etiopia)
- Dati del Progetto del Pozzo di Wora-Atle (Etiopia)

Conto Corrente Postale numero 623 86 982
IBAN: IT 14 S 07 601 15 500 000 062 386 982

REALIZZAZIONE DI UN POZZO CON POMPA A MANO A WORA'ATLE, TIGRAY REGION (ETIOPIA)


Gennaio 2007

Titolo dell'azione:
Realizzazione di un pozzo con pompa a mano nella località di Wora'atle, Eastern Tigray, Etiopia.

Località:
Questo intervento si realizzerà nella tabia di Wora'atle, località della woreda di Irob, a 60 km da Adigrat, Tigray Region, Etiopia.

Durata:
La durata prevista per il presente progetto è di 5 mesi, a partire da febbraio 2007 e una volta confermato il finanziamento.
La realizzazione della pozzo è possibile solamente durante il periodo secco, ovvero nei mesi da dicembre-giugno, altrimenti bisogna aspettare settembre per la conclusione delle piogge.

Obiettivo:
L'obiettivo generale dell'azione è il miglioramento dell'accesso all'acqua potabile per il villaggio di Wora'atle, che si trova in una zona montuosa, arida e con insicurezza alimentare.
L'obiettivo specifico è la realizzazione di un pozzo scavato a mano e funzionante con pompa a mano per il villaggio di Wora'atle che conta 250 famiglie. Si stima una profondità di 20-22 metri per il pozzo scavato a mano e opportunamente recintato.

Contesto:
La località di Wora'atle si trova nella woreda di Irob, a 2 ore di auto a Nord di Adigrat, lungo una strada sterrata, ma percorribile fino al sito dello scavo.
Si tratta di una zona particolarmente arida e di difficile accesso dove la popolazione vive di agricoltura di sussistenza. Le precipitazioni sono scarse ed irregolari e mettono a repentaglio periodicamente i raccolti.
Sono diffuse le infezioni intestinali che colpiscono particolamente i bambini, causate principalmente dall'utilizzo per usi domestici di acqua proveniente da fonti non sicure (in particolare di acqua stagnante).
Una volta terminati i lavori, verrà organizzato un comitato di villaggio per la gestione del punto acqua e per la sua manutenzione, in collaborazione con le autorità locali competenti.
In particolare, verrà nominato un guardiano del pozzo incaricato di monitorarne il funzionamento e di segnalare eventuali guasti. In questo modo verrà garantita la piena efficienza dell'impianto.

Beneficiari diretti:
I beneficiari diretti sono 250 famiglie (circa 1.300 persone) della località di Wora'atle in Tigray, in particolare donne , bambini e anziani.

Responsabilità operative:
Per la realizzazione di questo intervento ci si affiderà al Segretariato Cattolico di Adigrat, organizzazione che da anni opera nella regione del Tigray in interventi idrici ed che è dotata dei macchinari, trivelle e personale tecnico preparato per la realizzazione e manutenzione di punti acqua nella zona indicata.
Responsabile operativo delle attività in loco è l'ufficio di coordinamento VIS in Etiopia, che si farà carico di contrattare il Segretariato Cattolico, monitorare il corretto andamento dei lavori, redigere i report finanziari e inviare report fotografici e narrativi dell'intervento al donatore.

La Fondazione Butterfly si impegna a sensibilizzare sul problema acqua in Etiopia presso l'opinione pubblica in Italia e si occupa di reperire i fondi necessari al progetto e a darne visibilità in Italia.

Alcune delle abitazioni che beneficeranno dall'intervento in Wora'atle, Irob Woredà, Tigray.